Il molto dilettevole giuoco dell’oca-Progetto AVIVA

Il molto dilettevole giuoco dell’oca, storia, immagini, musica e teatro.
Il progetto propone la stampa di un gioco dell’oca che ripercorre in 63 caselle
tutta la prima metà del secolo scorso attraverso le canzoni ed i fatti storici e
che viene utilizzato come strumento di animazione nelle case di riposo per
stimolare in modo divertente il ricordo del vissuto giovanile. Partecipano alle
presentazioni attori, cantanti e musicisti in occasione di eventi organizzati.

Viene fornito agli educatori il materiale cartaceo, teatrale e musicale per poter
svolgere anche in autonomia questa attività. Il problema individuato è
l’importanza sociale dell’intrattenimento nelle case di riposo, come strumento
per stimolare la memoria, favorire processi di socializzazione e condivisione
e migliorare la qualità di vita degli ospiti. La Compagnia Gino Franzi svolge
da sola circa 30 intrattenimenti all’anno, con un repertorio storico musicale
che si è dimostrato un mezzo molto efficace di musico teatro terapia.
Tuttavia, data la numerosità degli istituti, anche con questa frequenza non si
riesce a fornire un servizio continuativo tale da risultare utile anche dal punto
di vista terapeutico. Quindi è importante che gli educatori vengano messi
nelle condizioni di svolgere in autonomia questa attività. Il gioco è uno
strumento di sopravvivenza fondamentale dell’uomo a tutte le età e quello
dell’oca è sempre servito, non solo a divertire bambini ed adulti, ma anche a
rappresentare in modo lieve e piacevole vicende di vario tipo: sport, questioni
politiche, guerre. E’ sempre stato uno strumento per “sdrammatizzare” e
ripercorrere giocando eventi anche tragici. Lo riteniamo, quindi, molto adatto
in questa configurazione per raggiungere i risultati che ci prefiggiamo.

2018-02-10T15:07:07+00:00