Il gioco dell’oca in musica

Lo spettacolo Volare oh, oh, cantare oh, oh,oh, oh, il gioco dell’oca in musica, è il traguardo finale di un progetto iniziato quasi due anni fa con la pubblicazione di un gioco dell’oca storico musicale, con la sua distribuzione nelle case di riposo e nei centri anziani per un intrattenimento evocativo del vissuto giovanile, con l’esposizione di una mostra presso la Biblioteca Civica di Verona di una collezione di 50 fogli storici del gioco, poi donata alla Biblioteca stessa, con l’organizzazione, durante la mostra, di incontri intergenerazionali di nonni e nipoti sul tema, di un primo spettacolo illustrativo del tabellone in Sala Farinati, di una serie di spettacoli nelle sale civiche delle circoscrizioni e di una replica della mostra presso l’Università di Verona in occasione del Tocatì e di Kids University.
Volare oh, oh, cantare oh, oh,oh, oh, la storia d’Italia in musica, racconta una storia ambientata negli anni ’60 in un bar di Verona, dove un gruppo di personaggi strani, giocando viene condotto lungo uno spettacolare percorso in cui, come per magia, appaiono personaggi storici, cantanti ed attori dei primi 60 anni del secolo scorso. E’ l’occasione per ricordare, ridere, riflettere sulla nostra storia e cantare.
Questo progetto sintetizza tutte le caratteristiche della Compagnia Gino Franzi, che non si limita a fare teatro, ma propone anche tutta una serie di iniziative culturali che hanno il fine di unire giovani e “diversamente giovani” in progetti intergenerazionali.
Questa realtà è ben rappresentata in questo spettacolo dalle caratteristiche degli attori e cantanti, che, grazie alla partecipazione degli studenti del Liceo Galilei, copre tutte le fasce di età.